Area Riservata
Cerca:
Ricerca avanzata
 
 
 
 
 
 
 
 
 
22 ottobre 2019
Incontri e Convegni »

"BANDO PER INTERVENTI DI WELFARE AZIENDALE" DEDICATO ALLE PMI. INCONTRO OPERATIVO E RACCOLTA INTERESSI

API NOVARA, 22 Ottobre 2019 ore 15.00-17.00


Come anticipato nell’incontro dell’8 ottobre u.s., l’API organizza un incontro operativo per illustrare e raccogliere gli interessi a partecipare al Bando della Regione Pimonte (D.D. 2 aprile 2019, n. 319 a valere sul POR FSE 2014/2020 - Misura 1.8iv.3.2.4. D.G.R. n. 20-7648 del 05/10/2018) per la “Progettazione e attivazione di interventi di welfare aziendale", dedicato alle PMI singole o raggruppate in Associazioni Temporanee di Imprese (ATI), costituende o già costituite e/o alle grandi imprese, a condizione che venga adottato un nuovo Piano di welfare territoriale oppure che un Piano di welfare aziendale esistente venga ampliato e messo a disposizione del territorio di riferimento.
In quella occasione, per valorizzare e sostenere una progettualità condivisa, verranno illustrati nel dettaglio il Bando, le idee progettuali per attivare interventi di welfare, e saranno raccolti gli interessi delle PMI del territorio e ciò al fine di sollecitare l’aggregazione delle stesse per presentare uno o più Progetti territoriali a valere sul Bando citato.
Per maggiori informazioni si rimanda a https://bandi.regione.piemonte.it/contributi-finanziamenti/progettazione-attivazione-interventi-welfare-aziendale

Bando per interventi di welfare aziendale” dedicato alle PMI
Novara, presso API Novara – Via Aldo Moro 1
Martedì 22 ottobre 2019, dalle ore 15.00 alle ore 17.00

Azienda ……………………………………..…… con Sede in …………………………………......……….
Nome e Cognome……………………………………………………………………………………………….
Tel.……………………………Fax ………………………… E-mail ……………………………………………

Esperti:
Dr. Francesco Cruciano, Vice Direttore API Novara VCO e Vercelli
Dr. Stefano Ottaviani, Responsabile Sindacale API Novara VCO e Vercelli
Dr. Christian Violi, PROJECT Manager di Novareckon
Referenti ed esperti della Rete Istituzionale sul territorio del Piemonte Nord e di Cooperative Sociali

Riferimenti normativi
-la Strategia di innovazione sociale della Regione Piemonte “WE.CA.RE. WELFARE CANTIERE REGIONALE” approvata con DGR n. 22-5076 del 22/05/2017 Programmi Operativi FSE 2007/2013

-il Bando attuativo della Misura 1.8iv.3.2.04 – Asse 1 Occupazione – Priorità di investimento 8iv, Obiettivo Specifico 3, Azione 2, Misura regione 4 “Progettazione e attivazione di interventi di welfare aziendale”, approvato con D.D. n. 319 del 02/04/2019 in attuazione della D.G.R. n. 22-5076 del 22/05/2017, modificata e integrata dalla D.G.R. n. 20-7648 del 05/10/2018

Bando
Obiettivo della Misura è favorire l’implementazione di esperienze virtuose di welfare aziendale di secondo livello, da parte di aziende private, in risposta alla domanda di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, sviluppare e/o ottimizzare i servizi per il benessere delle lavoratrici e dei lavoratori, dei loro familiari nonché della cittadinanza in generale.
La Misura, che si rivolge prioritariamente alle piccole e medie imprese, anche incoraggiando la collaborazione inter-aziendale, è finalizzata alla progettazione e implementazione, soprattutto condivisa, di servizi di welfare aziendale. Le grandi imprese possono presentare proposte progettuali, purché fortemente condivise con il territorio, anche in ATI con PMI del territorio stesso.
La Misura finanzierà, con obbligo di cofinanziamento, progetti di Imprese singole o di Associazioni Temporanee di Imprese – ATI, che, mediante reti territoriali di soggetti funzionali al raggiungimento dell’obiettivo, sviluppino sistemi di welfare destinati al loro personale dipendente ed, eventualmente, ad altri/e lavoratori o lavoratrici del territorio di riferimento.
In particolare, verranno finanziate le attività inerenti la definizione e l’avvio dei Piani di welfare finalizzati all'erogazione di servizi nelle macro-aree “conciliazione dei tempi di vita e di lavoro”, “politiche per le pari opportunità” e “sostegno alla cultura di benessere globale delle lavoratrici e dei lavoratori”, nonché azioni di volontariato aziendale e attività organizzative e di raccordo delle reti territoriali.

Possono presentare domanda per i contributi di cui al presente Bando:
• Piccole e medie imprese (PMI), singole o raggruppate in Associazioni Temporanee di Imprese (ATI), costituende o già costituite;
• Grandi imprese, a condizione che venga adottato un nuovo Piano di welfare territoriale oppure che un Piano di welfare aziendale esistente venga ampliato e messo a disposizione del territorio di riferimento. In entrambi i casi dovrà avere una forte condivisione con Enti o altri soggetti locali, anche in continuità con gli Ambiti territoriali individuati per la sperimentazione del Sostegno per l’Inclusione Attiva (SIA), di cui alla D.G.R. n. 29-3257 del 09/05/2016, titolari delle sperimentazioni di azioni innovative di welfare territoriale (FSE 1 della Strategia WE.CA.RE.) e/o si dovrà configurare come forma di integrazione/sinergia con iniziative di welfare locale e di comunità già esistenti o fase di definizione. Verrà data una priorità alle proposte progettuali presentate da ATI, nelle quali, oltre alla grande impresa con funzione di capofila, siano inserite in partenariato anche PMI del territorio.
I soggetti che presentano domanda di contributi, sia in forma singola che associata, devono avere la sede legale o unità operativa in Piemonte. I raggruppamenti, inoltre, individuano un soggetto con funzione di capofila, unico referente nei confronti della Regione Piemonte.
I beneficiari dei contributi devono essere operanti nei settori ammissibili del Regolamento (UE) n. 1407/2013 relativo all’applicazione degli artt. 107 e 108 del TFUE agli aiuti di importanza minore “de minimis”.

Scarica la circolare

Prot.368_2019
 
Copyright © 2011 API Associazione Piccole e Medie Industrie delle province di Novara, Vco e Vercelli
C.F. 80017500036 PEC apimpresa@pec.cgn.it